“C’è molto Spazio nel carrello della spesa”, un seminario divulgativo sulle ricadute spaziali nel quotidiano a cura del Dott. Giampaolo Preti di ANLA Onlus.  

Anche se non siamo astronauti il nostro quotidiano è fortemente dipendente dallo “spazio”, dai suoi programmi e dalle tecnologie che, sviluppate per applicazioni spaziali, sono diventate di uso comune, spesso risultando indispensabili. Alcuni programmi sono di uso continuo per tutti noi (cellulare, GPS), altri li usiamo più raramente, come nel caso delle previsioni meteorologiche. In altri casi non ci rendiamo nemmeno conto che qualche satellite sta lavorando per noi, salvo poi scoprirne l’utilità, ad esempio in presenza di emergenze ambientali. Ma l’uso delle tecnologie spaziali è ancora più coinvolgente: usiamo, indossiamo, lavoriamo con oggetti e materiali sviluppati per programmi spaziali. Magari non lo sappiamo, ma anche sulla nostra tavola ci sono cibi elaborati in primo luogo per uso spaziale: alcuni esempi? Il chewingum senza zucchero, i cibi liofilizzati, i sistemi per la depurazione dell’acqua. Obiettivo del seminario è mostrare numerosi esempi di ricadute spaziali evidenziando l’impatto che hanno provocato nella vita quotidiana.

Il seminario si terrà alle ore 10:30.
Ingresso gratuito, non occorre la prenotazione.

Ai partecipanti è offerta la possibilità di visitare liberamente il Museo di Scienze Planetarie al costo ridotto di €3,00.

 

Nel pomeriggio, dalle 15:30 alle 18:30, il laboratorio interattivo Esperimenta con Galileo sarà aperto al pubblico.

Il laboratorio, prosecuzione sia fisica che ideale del percorso espositivo del Museo, è costituito da una serie di semplici esperienze interattive che permettono a adulti e bambini di cimentarsi nelle scienze planetarie! Si può viaggiare virtualmente nello spazio con una bicicletta, verificare come cambia il proprio peso sui vari pianeti, manovrare un rover su Marte e con il tubo a vuoto osservare la caduta dei gravi in assenza di aria.
Nel laboratorio i visitatori saranno accolti dagli studenti della classe terza del Convitto Nazionale Statale Cicognini di Prato (indirizzo Liceo Scientifico) che stanno effettuando presso il Museo di Scienze Planetarie il periodo di alternanza scuola - lavoro. Gli studenti saranno a disposizione per fornire informazioni e sostegno alle attività laboratoriali.

L'ingresso al laboratorio è compreso nel biglietto d'ingresso al Museo.
Non occorre prenotazione.